Le bollicine sono uno dei prodotti di punta della tradizione enologica del nostro paese. In particolare, la zona di produzione più rinomata per questo tipo di vino è la regione del Veneto, dove il vitigno più utilizzato è il Glera, coltivato nelle colline del Conegliano-Valdobbiadene.

Gli spumanti italiani sono conosciuti in tutto il mondo per la loro qualità e varietà. La produzione di questi pregiati vini frizzanti richiede l’applicazione di metodi specifici e rigorosi che garantiscono la perfetta riuscita del prodotto.

Il metodo di produzione più diffuso è quello classico o champenoise, utilizzato per produrre spumanti di alta qualità come lo Champagne. Questo metodo prevede una seconda fermentazione in bottiglia, durante la quale lo zucchero e i lieviti vengono aggiunti al vino base. Dopo la fermentazione, le bottiglie vengono girate e inclinate per far depositare i lieviti sul tappo. Successivamente, il tappo viene rimosso e la bottiglia viene riempita con un liquido di dosaggio prima di essere tappata definitivamente.

Il metodo Charmat o Martinotti, invece, prevede una seconda fermentazione in autoclave, che consente di ottenere spumanti di qualità elevata in tempi più brevi. In questo caso, lo zucchero e i lieviti vengono aggiunti al vino base all’interno dell’autoclave, dove avviene la fermentazione. Dopo la fermentazione, lo spumante viene filtrato e imbottigliato.

Infine, esiste anche il metodo di produzione Ancestrale, caratteristico di alcune zone dell’Italia come la Franciacorta. In questo caso, la fermentazione avviene in bottiglia, senza aggiunta di zucchero o lieviti, e si completa in tempi più lunghi rispetto agli altri metodi.

In sintesi, la produzione degli spumanti italiani richiede l’applicazione di metodi rigorosi e specifici che garantiscono la qualità e la varietà dei prodotti. Ogni metodo ha le sue peculiarità e il suo stile, e la scelta dipende dalle caratteristiche del vino e dalle preferenze del produttore. Grazie alla loro alta qualità e varietà, gli spumanti italiani sono tra i vini più apprezzati e richiesti in tutto il mondo.

Tra le curiosità e gli aneddoti legati alle bollicine italiane, si racconta che durante la prima guerra mondiale, i soldati italiani erano soliti consumare il Prosecco in bottiglia come se fosse una bomba a mano, scatenando una vera e propria moda tra le truppe.

Le bollicine italiane sono perfette in molte occasioni, dall’aperitivo alla festa di compleanno, ma anche per celebrare eventi importanti come matrimoni o lauree. Inoltre, sono ottime anche da degustare da sole, per apprezzare appieno la loro freschezza e il loro aroma fruttato. Scopi la ricca selezione di spumanti di Baccoperbacco sempre offerti a prezzi eccezionali e con offerte imperdibili, dal Prosecco al Franciacorta, dal Trento DOC al Cartizze passando per numerosissimi altri marchi ed etichette di bollicine famosi nel mondo.

Visualizzazione di 13 risultati

Lambrusco dell’Emilia IGT Solco 2022 Paltrinieri

10,20 

Lambrusco di Sorbara DOC Sant’Agata 2022 Paltrinieri

11,20 

Lambrusco di Sorbara DOC Piria 2022 Paltrinieri

14,00 

Buttafuoco DOC Solinghino 2022 Picchioni

13,20 

Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC Ipazia 2022 Picchioni

16,00 

Vigio Calatroni Bonarda dell’Oltrepò Pavese Frizzante DOC 2023

11,90 

Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOP PuntoEAcapo La Piana

17,00 

Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOP Capriccio di Bacco La Piana

13,20 

Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOP Lacrime di Bosco La Piana

16,00 

Vino Rosso Frizzante Sui Lieviti Da Cima a Fondo 2020 Picchioni

20,60 

Vino Spumante Extra Brut Gran Lustr 200 Mesi 2004 Marchesi di Montalto

113,60 

Oltrepò Pavese DOCG Extra Brut Tersilio Riserva del Fondatore 2009 Marchesi di Montalto

95,50 

Oltrepò Pavese DOCG Brut Cuvéecento 110 Mesi 2009 Marchesi di Montalto

75,80 

I Vitigni

I vitigni utilizzati per la produzione di spumanti includono Chardonnay, Pinot Noir, Pinot Blanc e Glera. Le regioni italiane note per la produzione di spumanti includono la Lombardia, il Veneto, il Friuli-Venezia Giulia e la Toscana.

Le principali tipologie di spumanti italiani includono:

Prosecco: prodotto con il vitigno Glera nella regione del Veneto, il Prosecco è un vino frizzante con un gusto fruttato e una leggera effervescenza. Franciacorta: un metodo Classico prodotto nella regione della Lombardia, utilizzando principalmente Chardonnay e Pinot Noir. Ha una consistenza cremosa e un sapore complesso. Asti Spumante: prodotto nella regione del Piemonte utilizzando il vitigno Moscato, questo spumante dolce ha un gusto fruttato e un leggero effervescenza. Lambrusco: prodotto nella regione dell'Emilia-Romagna, il Lambrusco è un vino rosso frizzante con un gusto leggermente dolce.

Bollicine Francesi

In Francia, i vini spumanti più famosi includono lo Champagne, prodotto nella regione omonima, utilizzando principalmente Chardonnay, Pinot Noir e Pinot Meunier. Altri famosi spumanti francesi includono il Crémant, prodotto in diverse regioni del paese, e lo Chardonnay della regione della Loira. Tra i produttori di spumanti italiani troviamo: Bisol, Ferrari, Bellavista, Ca' del Bosco, Berlucchi, mentre in Francia troviamo i produttori di Champagne più famosi: Moët & Chandon, Veuve Clicquot, Dom Pérignon, Krug.